fbpx

Come preparare analisi 1: 5 consigli indispensabili

Siamo alla seconda puntata di “come preparare l’esame di…” oggi voglio darvi alcuni consigli su uno degli esami più fastidiosi, complicati e citati di tutti i rami d’ingegneria, l’esame di analisi1.

Quasi tutti gli studenti di ingegneria raccontano che per superare quest’esame hanno passato notti insonne, ucciso  15 alberi in amazzonia per procurarsi i fogli per gli esercizi e consumato circa 6 caffè giornalieri per diversi semestri.

Molto spesso questo esame è ritenuto così difficile solo perché è uno dei primi che si affrontano all’università e molti studenti non hanno ancora ben chiaro come approcciarsi alla materia.

Oggi voglio darvi cinque consigli che vi renderanno più facile la preparazione a quest’esame, iniziamo subito.

Primo consiglio: l’approccio è fondamentale. 

La prima cosa che si deve capire è che la parte principale(citando un argomento del programma tra l’altro) non è la matematica, ma l’analisi, l’obiettivo finale di questo esame non è insegnarti le basi di questa materia, ma farti sviluppare un pensiero critico verso di essa, farti capire cosa vogliono dire i calcoli che stai andando a fare.

Secondo consiglio: segui le lezioni

Per il superamento dell’esame di analisi 1 è fondamentale seguire le lezioni.

Vi state chiedendo il perché?

Vi rispondo subito, il primo motivo è che andando a seguire le lezioni il professore stesso cercherà di trasmettervi un pensiero critico e non ci sarà bisogno che voi capiate da soli come fare.

Il secondo motivo è che potrete prendere molti appunti che vi aiuteranno a comprendere meglio la materia e potrete essere guidati dal professore sulle tempistiche da rispettare per ogni argomento.

non hai voglia di studiare:Ricominciare a studiare: 6 consigli e 1 trucchetto

Terzo consiglio: non trascurare i primi argomenti

Molto spesso i primi argomenti possono sembrarti banali e quindi potresti pensare di lasciarli indietro, te lo sconsiglio vivamente, accumulare troppi argomenti insieme farà si che quando andrai a lezione non avendoli studiati non capirai nemmeno i successivi e finirai cosi per trovarti parecchio indietro.

Quarto consiglio: la teoria è tanto importante quanto la pratica

Finora abbiamo parlato di atteggiamenti ed approcci, con il quarto consiglio voglio entrare nel vivo della preparazione dell’esame, il consiglio che voglio darti è… la teoria è tanto importante quanto la pratica, anzi forse un po’ di più, proprio per l’approccio critico di cui parlavamo prima non puoi pensare di buttarti a capofitto sugli esercizi, perché molto probabilmente non riusciresti a risolverli o comunque non lo faresti nel modo giusto.

Prima di passare all’ultimo consiglio… Ecco a te i link per gli altri articoli che potrebbero interessarti.

Come preparare fisica 1: la guida definitiva

Algebra lineare e geometria: la guida definitiva

Come preparare l’esame di chimica: i 5 consigli che hanno funzionato per me

Quinto consiglio: usa gli esercizi per fissare la teoria

Il quinto e l’ultimo consiglio che voglio darvi è dalla teoria passa alla pratica e rimanici finché quell’argomento non ti è chiaro al 100%, proprio così, la teoria è importante, ma quello che fissa la teoria nel cervello alla fine sono gli esercizi.

L’esame di analisi 1 crea difficoltà a migliaia di studenti ogni anno, non posso assicurarti che seguendo questi consigli passerai l’esame, ma sicuramente farai meno fatica a superare quest’ostacolo che per alcuni è invalicabile.

Buono studio.

Ci sentiamo presto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *