fbpx

Come preparare fisica 1: la guida definitiva

L’esame di fisica 1 è uno di quelli che da più filo da torcere agli studenti di tutti i rami di ingegneria. Questo esame nasconde parecchie insidie e molto spesso è difficile per gli studenti venirne a capo. In questo articolo voglio analizzare al meglio le difficoltà di questo esame e darti dei piccoli consigli per aiutarti nel superamento di questo enorme ostacolo.

La prima difficoltà che andiamo ad analizzare è la vastità del programma, ci sono molte cose da studiare, ci sono dimostrazioni che portano via tanto tempo ed esercizi che spesso richiedono ore per venirne a capo, quindi, il primo consiglio che voglio darti è fai un programma di studio per questa materia, programma l’intero semestre di studio in modo abbastanza libero, poi di settimana in settimana fai dei programmi più dettagliati.

Se non sai come farlo nel modo giusto ti lascio il link dell’articolo dove spiego come programmare  la settimana.

Un’altra difficoltà di cui mi trovo spesso a parlare con gli studenti che affrontano l’esame di fisica è che iniziano lo studio di questa materia senza prima avere ben chiare le idee sulla parte di matematica, che sono un prerequisito fondamentale per il superamento di questo esame.

Questo è un altro piccolo  consiglio che voglio lasciarti, prima di iniziare a studiare questa materia inserisci nel programma di studi un ripasso di analisi, prestando particolare attenzione a derivate, integrali ed equazioni differenziali.

come preparare fisica1

Un’altro problema che hanno quasi tutti gli studenti quando si trovano a studiare questo esame è quello di affrontare la parte di  teoria e la parte di pratica come due esami differenti, molto spesso questo porta un dislivello enorme fra le conoscenze pratiche e teoriche e molto spesso è proprio questo che porta al fallimento dell’esame.

Il mio consiglio è quello di portare avanti di pari passo la teoria con la pratica e di usare gli esercizi come test per capire il tuo livello di preparazione, quindi, ogni giorno prendi un argomento, studia tutta la parte di teoria, ripassando e memorizzando bene le formule, dopodiché passa agli esercizi prima quelli più facili, poi quelli più difficili.

Quando gli esercizi ti riescono e quando tu sei sicuro di aver compreso tutta la parte di teoria, potrai passare all’argomento successivo, altrimenti dovrai tornare sulla teoria del medesimo argomento e ripassarla nuovamente.

Piccolo consiglio sugli esercizi, prediligete quelli del vostro professore, ogni docente ha un proprio  modo di scrivere o di scegliere gli esercizi, aver fatto molti esercizi assegnati da lui vi darà un gran vantaggio durante l’esame.

Inoltre cercate di non saltare un esercizio perché non riuscite a farlo, molto spesso è meglio capire un esercizio che ci da un po’ di filo da torcere che farne dieci con cui già abbiamo familiarità.

Quando programmate il vostro studio assicuratevi di lasciarvi libere le ultime due settimane prima dell’esame, dovete arrivare a quel momento che siete sicuri della teoria e avendo già fatto parecchi esercizi, in modo che in quel periodo potrete concentravi solo ed esclusivamente sui temi d’esame.

Questi sono i consigli che per me funzionano, che ho provato e sperimentato, ricordate che ognuno di noi è diverso, ma queste sono delle linee guida base da cui nessuno può sfuggire per il superamento di questo esame.

Se avete domande o volete avere un approfondimento potete tranquillamente chiederlo nei commenti qui sotto.

Buono studio. 

Ci sentiamo nei prossimi giorni.

2 Replies to “Come preparare fisica 1: la guida definitiva”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *