fbpx
Autore: tableUniversity

table University – il sito (social network) per studiare in compagnia

table University è nato da poco più di un anno e dapprima che esplodesse il fenomeno dello studio di gruppo (ahimè causa COVID) ha sempre puntato sullo studio di gruppo come metodo migliore per preparare i propri esami e dalla nascita, cerca di diffonderne l’utilizzo attraverso i canali social principali. Il focus è lo studente e il gruppo ed infatti la progettazione del social è basata su questi principi fondamentali.

Continue reading

TesiLike e Tbuzz: insieme per gli studenti!

Quando uno studente ha bisogno d’aiuto, Tesilike e Tbuzz rispondono!

Se siete arrivati lunghi con la stesura dell’elaborato e dovete assolutamente mandare in stampa la vostra tesi, potete farlo tramite la stampa tesi online. Tesilike è lì per voi.

Se, invece, state cercando consigli su come scrivere quella tesi di laurea, che sperate di portare alla fine a stampare, Tbuzz è quello che state cercando.

Non ci state capendo nulla? Facciamo un po’ di luce su chi sono questi due eroi mascherati.

Innanzitutto, Tesilike e Tbuzz sono due servizi differenti, ma in un certo senso complementari, che hanno saputo sfruttare la piattaforma digitale per condividere i propri prodotti o suggerimenti con chiunque ne avesse necessità.

Tesilike è una copisteria di Ferrara che, già da molto prima di pandemie e chiusure, offriva ai propri clienti la possibilità di ricevere a casa tesi di laurea con un solo click del mouse.

La sua filosofia si basa sulla completa soddisfazione del futuro laureando, cercando di andare incontro alle sue esigenze sia estetiche, sia, appunto, logistiche.

Quando il laureando non può andare dalla tesi, Tesilike spedisce in 24h la tesi a casa.

Infatti, oltre a offrire uno svariato numero di rilegature e tipologie di stampa, Tesilike propone anche un’intelligente servizio per tutti quelli studenti a cui ancora viene richiesto di fornire una copia della tesina in formato CDROM.

Già, immaginate tutti qui poveri studenti che ad un passo della laurea si trovano a dover cercare CDROM e lettore. Forse, siete anche voi fra questi e sapete di cosa stiamo parlando.

Ma se già questa piccola stamperia vi sembra un servizio da non farvi scappare, aspettate che vi parli di Tbuzz.

La laurea vi sembrerà un gioco da ragazzi.

Anche Tbuzz, così come Tesilike vi porta qualcosa a casa, ma questa volta non si tratta di tesine perfettamente rilegate, bensì di consigli attentamente selezionati.

Difatti, Tbuzz è il blog di table University: un progetto che mira a sostenere gli studenti universitari durante il loro percorso di studi, perché non si abbattano difronte agli ostacoli, aiutandoli a vedere sempre una luce alla fine del tunnel d’esami.

Riprendendo le parole che troviamo sul loro sito: “l’università è una palestra di vita”, e proprio per questo ci si può imbattere in certe difficoltà, o dubbi, ma non per questo è necessario arrivare a dire: “l’università non fa per me”.

Tbuzz punta a consigliare gli studenti come farebbe un vecchio amico con i suoi numerosi articoli riguardanti i temi più cari al panorama universitario: “Fallimento vs Tutto e Subito”, “Cosa sta cambiando nel panorama universitario”, “Metodo Feynman: studiare in modo veloce ed efficace e molto, molto altro.

Perché affrontare certe problematiche insieme rende tutto più semplice e sapere che non si è i soli a provare ansia e disagio consente di trovare la forza per superare quei momenti.

La condivisione alleggerisce qualsiasi problematica.

Tesilike e Tbuzz, sfruttano proprio il mondo di internet che basa le sue fondamenta proprio su l’idea di sharing che è anche sinonimo di partecipazione, ossia uno dei metodi migliori per crescere e ampliare i propri orizzonti.

Tesilike e Tbuzz sono esempio di tutto ciò, di come mettersi in gioco a volte possa fare la differenza.

ISCRIVERSI AL POLITO: I 5 CONSIGLI INDISPENSABILI

Alla fine dei 5 anni di superiori nel mio piccolo paese nel sud della penisola mi sentivo pieno di energia e voglia di fare. Sapevo già qual era il percorso che volevo affrontare e sapevo che volevo spostarmi dal mio piccolo paese per approdare in una grande città.

La mia prima ricerca è stata quella sul Politecnico di Milano, ma dopo un po’ di valutazioni sia economiche che sull’offerta formativa ho optato per il Politecnico di Torino. Non conoscevo nessuno che frequentava quest’ateneo e trovare informazioni utili è stato molto difficile. 

Proprio per questo oggi voglio scrivere questo articolo che conterrà 5 consigli indispensabili se volete affrontare il vostro percorso universitario nell’ex-capitale d’Italia.

1- Valuta l’offerta formativa se fa per te

Vai sul sito orienta.polito.it e cerca l’offerta formativa, io ho fatto un’attenta valutazione prima di iscrivermi ed ho notato che gli esami che erano nel corso di studi mi piacevano e si accostavano con le mie passioni. Un’altra valutazione da fare sono gli incontri extra-curriculari e ti assicuro che il Polito né offre davvero molti.

2- Cerca amici che vengano con te

Questa non è una necessità, io ad esempio non avevo nessuno. Per ovviare a questa cosa ho fatto un po’ di network prima di partire per Torino. Ho creato un gruppo whatsapp con altri ragazzi di diverse parti di Italia e quando sono arrivato a Torino abbiamo subito organizzato una pizza. Eravamo circa in 30 e li ho trovato i primi amici che poi mi hanno accompagnato per tutto il percorso universitario.

3- Preparati per il til di marzo

Questo è stato un errore che ho commesso e quindi voglio evitartelo, io ho sostenuto il til a luglio ed ho riscontrato diversi problemi:

  • Avevo l’ansia di non fare un punteggio abbastanza alto e quindi dover ri-sostenere il test ad agosto cosa che avrebbe compromesso completamente la ia estate.
  • Sono arrivato li già molto stanco, provato dall’esame di stato, con la preparazione al test che si accavallava con la preparazione al diploma.
  • Sono arrivato tardi nella bagarre della ricerca alla casa/stanza e questo avrebbe potuto crearmi non poche difficoltà(ma di questo ne parleremo nel prossimo punto).

Preparandoti e sostenendo il til a marzo non solo avrai già la certezza di avere un posto assicurato per il tuo futuro, ma ti preparerai in un periodo in cui non sarai troppo indaffarato con il diploma,

4- Cerca casa entro il mese di agosto

Torino è una città universitaria relativamente giovane e ancora non  sono stati creati abbastanza posti letto per gli studenti. I posti letto iniziano a scarseggiare nel mese di settembre soprattutto quelli meno costosi e nei pressi dell’università, quindi nel caso in cui ti muoverai troppo tardi rischierai di dover trovare un compromesso tra qualità e prezzo alto. Fortunatamente la mia esperienza da questo punto di vista è stata ottima, ma solo perché ho avuto molta, ma molta fortuna. Ho trovato una casa a metà settembre, vicina al Politecnico ad un prezzo giusto, ma solo perché l’inquilino precedente aveva appena dato disdetta, insomma una serie di coincidenze. NON RISCHIATE!!!

la ricerca della casa è molto dura

5-Crea subito un gruppo di studio

Oltre ad amici, cerca persone che frequentano il tuo stesso corso in modo che potrete confrontarvi o scambiare gli appunti. Trovare un compagno di studio è una cosa fondamentale per essere sempre motivati a studiare e soprattuto per superare le piccole difficoltà. Nel caso in cui non trovi persone con cui creare un gruppo i studio puoi provare la nostra app tableUniversity che oltre alla possibilità di creare gruppi di studio ti offre quiz, esercizi ed appunti per lo studio individuale.

Ti assicuro che l’ingresso al Politecnico è solo la prima difficoltà che incontrerai nel tuo cammino. Il percorso al Polito è duro e pieno di insidie ti chiederà più volte di superare i tuoi limiti e ti renderà una persona consapevole e preparata. Non sarà una passeggiata, ma ti assicuro che ne varrà la pena.

Se ancora non hai un idea chiara su quale università scegliere e su quale percorso di studi iniziare, ti consiglio il nuovo servizio che sto creando con tableUniversity. Si tratta di un ebook con una panoramica completa delle università e dei corsi di studi, inoltre in base ad una serie di domande i nostri esperti scriveranno un report personalizzato per te.

Spero che questo articolo ti sia utile e ti renda la vita più facile.

Ti auguro una buona serata e come al solito un buono studio.

Se ti sei appena iscritto all’università ti consigliamo i seguenti articoli…

-Come preparare analisi 1

-Come preparare fisica 1

Come superare l’esame di informatica: la guida definitiva

L’esame di informatica era uno di quegli esami che dovevano scivolarmi addosso velocemente, avendo già programmato in C, eppure non è andata così liscia, certo sono riuscito a strappare un ottimo voto, ma credevo di poterlo fare più facilmente.

Ho ascoltato i consigli di diversi professori, che provano a dare un metodo agli alunni per superare l’esame e questi sono i 5 più gettonati.

Continue reading

Come preparare l’esame di chimica: i 5 consigli che hanno funzionato per me

L’esame di chimica è uno degli esami che mi ha dato più difficoltà nel primo anno di Università, un po’ perché era una materia che avevo affronto poco alle superiori e un po’ per la difficoltà della materia in sé.

Molte Università schedulano per questo esame un programma vastissimo che molto spesso è utile solo per ingegneri chimici e biomedici.

Un po’ per la difficoltà un po’ perché non ne vedevo l’utilità, questo esame proprio non voleva entrarmi in testa.

Superarlo è stata dura e piena di insidie, ma con qualche piccolo trucco e con tanto olio di gomito alla fine ho portato a casa questi 8 cfu.

Oggi in questo articolo voglio indicarvi 5 consigli che mi sono stati utili per superare l’esame.

Continue reading